Fortana, vino del mese!

Il vitigno Fortana era un tempo conosciuto come “Uva d’oro”, probabilmente più che per il colore del frutto, per il riferimento alla possibile regione d’origine che sarebbe la Cote d’Or francese. Il primo accenno ad un’uva d’oro a frutto nero si trova in un trattato del 1500 circa di Agostino Gallo che ne descrive le caratteristiche produttive ed organolettiche compatibili con l’arte culinaria della zona. Il termine inoltre non è riferito esclusivamente alla sua origine, ma anche alla sua elevata fruttuosità che genera ricchezza e sicurezza per i produttori. Assume poi, a renderla ancor più legata al territorio, la stessa denominazione del Taro, il fiume che attraversa parte della Bassa prima di tuffarsi nel Po.
Una vigna forte e vigorosa, che produce un vino rosso genuino, amabile e raffinato, che nel tempo ha tuttavia rischiato l’estinzione a causa della continua ricerca di spazi da destinare all’agricoltura.

E' questo, certamente, il più antico e tradizionale tra i vini della pianura; un vino che ha tutti i requisiti per incontrare i gusti del moderno consumatore: è moderatamente alcolico, fresco e frizzante, dal fruttato caratteristico, leggermente abboccato.
Insuperabile ed unico con i salumi nati sotto il suo stesso tetto, vale a dire la Spalla Cotta ed il Culatello.

Una delle migliori espressioni di Fortana la troviamo presso l'Antica Corte Pallavicina, nota anche come Castello Pallavicino e Palazzo delle Due Torri, è un'azienda agricola che sorge a Polesine Parmense, in provincia di Parma, a pochi passi dal fiume Po. L'edificio è sede di un relais, di un ristorante e del museo del culatello e del masalén.
Durante la nostra visita ci è bastato un attimo per capire che i fratelli Spigaroli, padroni di casa,  lavorano con passione e dedizione, curando al meglio e ricercando sempre la massima qualità per tutte le loro produzioni. E' evidente inoltre la loro voglia di ritornare alle tradizioni e il loro interesse per la riscoperta di alcuni prodotti che il passare del tempo stava rilegando ad uno sbiadito ricordo, così è stato per il suino nero di Parma e per il vitigno Fortana protagonista della loro produzione enologica.

La produzione di questo tipico vino parmense è purtroppo (o per fortuna!) limitata ed insufficiente a soddisfare le numerose richieste. 
Siamo dunque felici di averne riservato una parte per tutti coloro i quali desiderino scoprire e continuare ad apprezzare questo autentico gioiello della Bassa Parmense.

100% Fortana dichiarato in etichetta “mosto d’uva parzialmente fermentato frizzante” con un titolo alcolometrico volumico di appena 6%, definito il classico vino della bassa.
Un vino con una piacevole spuma dal profumo di lamponi e visciole, con un residuo zuccherino tale che lo rende amabile e per questo ben si abbina, oltre che ai salumi in genere, anche a crostate della tradizione a base di marmellata di amarene e prugne “brusche”.
Lo abbiamo anche definito il #VINODELLESTATE, grazie alla bassissima gradazione alcolica è infatti perfetto, servito fresco, a tutte le ore durante le torride giornate estive.

E' il nostro vino del mese, in promozione a € 11,90 fino al 31 luglio.
Consegna gratuita per ordini superiori a € 50, o per consegne entro un raggio di 10 km.
Cosa aspetti, non fartelo scappare!

Lascia un commento

Si prega di notare che i commenti sono soggetti ad approvazione prima di essere pubblicati